Le lenti a contatto in grado di misurare il diabete sono realtà

di

Il concetto di lenti a contatto intelligenti, almeno fino ad oggi, è stato un pò distorto dal fatto che non sono risultate essere molto comode da indossare. Tuttavia, un gruppo di scienziati coreani potrebbe aver creato un prototipo di smart lens che potrebbe aprire le porte ad un nuovo futuro.

Gli scienziati, infatti, hanno sviluppato una lente intelligente che potrebbe aiutare i diabetici a monitorare il livello di glucosio nel sangue, rimanendo allo stesso tempo abbastanza elastica e morbida da risultare comoda da indossare e trasparente senza ostacolare la vista.

La lente raggiunge i suoi livelli di flessibilità grazie ad un design che include dei conduttori estendibili, ma è anche presente un materiale elastico che evita che i chip si rompano nel momento in cui gli utenti pizzicano la lente. La particolarità è data dal fatto che la misurazione del glucosio nel sangue avviene senza provocare alcun problema alla vista di coloro che le indosseranno, i quali non percepiranno nessun tipo di cambiamento.

Il funzionamento del sensore è molto semplice: una luce a LED resta accesa fino a quando i livelli di glucosio non sono normali, e si spegne in caso contrario. L'alimentazione avviene attraverso un'antenna a nanofibra in metallo che si ricarica nei pressi delle bobine che forniscono alimentazione. Quest'ultimo è l'unico grave inconveniente, rappresentato dalla bassa conducibilità dell'antenna.

Uno dei ricercatori, Jang-Ung Park, ha spiegato ad IEE Spectrum che una versione commerciale dell'antenna potrebbe arrivare sul mercato nel giro di cinque anni, ed ha anche precisato che la tecnologia non sarà riservata solo al monitoraggio del glucosio. Ad esempio, queste innovative lenti a contatto potrebbero essere utilizzate anche per la somministrazione dei farmaci al posto delle pillole tradizionali.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
8