Le Storie ormai sono ovunque: ora le trovate anche sulle notizie Google AMP!

di

Il progetto Google Accelerated Mobile Pages (AMP) sta avendo abbastanza successo, ma la società californiana sta ora cercando di portare tutto al livello successivo, introducendo una funzionalità Storie simile a quella che abbiamo visto su quasi tutti i social network.

L'idea non è poi così diversa da come l'abbiamo vista applicata su Instagram e Snapchat. Questo nuovo formato consente infatti agli editori di creare storie che vanno a sostituire immagini, video e animazioni per dispositivi mobili che spesso risultano "pesanti" da caricare. "È un formato incentrato sui dispositivi mobili per la creazione di storie visivamente ricche", ha dichiarato il product manager di Google per il progetto AMP, Rudy Galfi.

Per mettere in piedi questo nuovo formato, Google ha collaborato con CNN, Conde Nast, Hearst, Mashable, Meredith, Mic, Vox Media e The Washington Post. Come AMP, questo è un progetto open-source e gli editori possono utilizzarlo secondo le proprie necessità. L'idea è quella di premiare i siti che faranno uso delle Storie AMP nei risultati di ricerca di Google nel lungo periodo. Per ora, però, questa è solo un'anteprima che offre agli editori la possibilità di testare il nuovo formato.

Tuttavia, per ora, se volete vedere una storia AMP, vi consigliamo di seguire questo link dal vostro smartphone e di cliccare su una delle notizie sotto la voce "Visual Stories from" che apparirà nei risultati di ricerca.

FONTE: TechCrunch
Quanto è interessante?
3
Le Storie ormai sono ovunque: ora le trovate anche sulle notizie Google AMP!