Le tempeste solari potrebbero provocare gravi problemi alle auto autonome col GPS

di

Negli ultimi tempi, molte case automobilistiche hanno annunciato le loro intenzioni di puntare su veicoli completamente autonomi da lanciare sul mercato nel giro die prossimi anni. Tuttavia, probabilmente non tutte hanno preso in considerazione tutti i "pericoli del caso".

Ne parla oggi Bloomberg, secondo cui i meteorologi spaziali sono molto preoccupati per l'impatto che potrebbero avere sulle automobili senza conducente le tempeste solari.

Tali tempeste, infatti, si verificano solo occasionalmente ma si traducono in un massiccio picco nell'attività geomagnetica e nelle radiazioni. Per i veicoli senza conducente che fanno molto affidamento sul GPS, questo potrebbe causare problemi in quanto la connessione tra un sistema GPS ed i satelliti potrebbe subire interruzioni. In teoria, quindi, il disastro potrebbe verificarsi sulle strade.

Secondo Scott McIntosh, direttore dell'osservatorio di alta quota presso il Centro Nazionale per la Reicerca Atmosferica di Boulder, in Colorado, l'utilizzo del GPS nella programmazione delle auto senza conducente da un punto A ad un punto B potrebbe rappresentare un grave problema.

"C'è molto da fare, dal punto di vista progettuale. Tutto ciò potrebbe avere un grave impatto sull'industria automobilistica" ha affermato.

Fortunatamente, esistono sistemi per evitare scenari disastrosi. In effetti, un satellite si trova attualmente ad 1 milione di miglia dalla Terra e funge da punto di allarme per eventuali tempeste solare in arrivo, il che potrebbe permettere di ottenere un preavviso da inviare sulla Terra da 30 a 60 minuti prima dell'impatto.

Danny Shapiro di NVIDIA Corp sostiene che le auto senza conducente hanno una ridondanza sufficiente per fermarsi nel caso si verifichi qualcosa di simile ad una tempesta sociale, ecco perchè ha minimizzato gli allarmismi.

Inoltre, c'è anche da tenere conto del fatto che le tempeste solari e sistemi simili si verificano a cicli di 11 anni: l'ultima è stata registrata nel 2014, quindi i produttori di vetture autonome hanno abbastanza tempo per prendere tutte le contromisure necessarie per affrontare tali problemi.

FONTE: Carscoops
Quanto è interessante?
3