Lenovo

Lenovo è partner tecnologico del Team Dynamis PCR: il ThinkPad P1 sarà centrale

Lenovo è partner tecnologico del Team Dynamis PCR: il ThinkPad P1 sarà  centrale
di

A qualche ora dall'annuncio del programma Lenovo Affidabilità Garantita, il marchio svela un'altra novità. Lenovo è infatti diventata partner tecnologico del Team Dynamis PRC del Politecnico di Milano che compete nella Formula SAE.

I progettisti del team hanno utilizzato la potenza di calcolo della workstation Lenovo ThinkStation P620 ed hanno completato la progettazione della vettura in soli quattro mesi nonostante le restrizioni legate dall'emergenza Covid-19 in corso. Nello specifico, hanno svolto analisi FEM e simulazioni accurate della fluidodinamica della vettura, analizzando i campi curvi che consentono di simulare con maggiore precisione il comportamento della macchina in curva o comunque in condizioni reali, per renderla più stabile e sicura in pista. Sempre avvalendosi della potenza computazionale delle workstation Lenovo, inoltre, il team ha elaborato le simulazioni con la variazione dell'angolo delle ali per testare il comportamento della vettura in frenata.

Siamo particolarmente orgogliosi di poter collaborare con Lenovo, leader globale nell’Information Technology”, ha dichiarato Andrea Cenzato, Direttore Tecnico, Dynamis PRC. “Grazie al supporto di Lenovo e alla tecnologia che ci hanno messo a disposizione, tra cui una workstation mobile ThinkPad P1, abbiamo ridotto enormemente i tempi necessari per le simulazioni in laboratorio e in pista. Riducendo i tempi del 90%, con una velocità 8 volte maggiore rispetto a quella a cui eravamo abituati, è stato possibile valutare in tempi relativamente rapidi se implementare sulla vettura un determinato componente, o se modificarne la progettazione. Ha fatto la differenza, soprattutto quest’anno che presentiamo in anteprima una vettura interamente a trazione elettrica”.

Il ThinkPad P1 inoltre verrà utilizzato in pista per analizzare direttamente sul circuito i dati raccolti dai sensori posizionati sulla macchina, ma consentirà anche di svolgere simulazioni ed analisi meno gravose in termini di potenza di calcolo.

Quanto è interessante?
2