Leopard già sui circuiti pirata

INFORMAZIONI SCHEDA
di

Una settimana, questo il tempo necessario perchè le prime versioni di Leopard finissero nelle reti dei più noti programmi di files sharing.

Oggi, come già ai tempi della preview di Tige,r alcuni sviluppatori sono venuti meno al loro NDA (not disclosure agreement) immettendo su Internet alcune beta del prossimo sistema operativo di Cupertino.


Apple, in questi casi non è mai rimasta con le mani in mano e siamo sicuri che ben presto comincerà una spietata "caccia all'uomo" per scoprire il responsabile del furto.

Nel 2005, quando fu messa on line la pre-release di Tiger, i colpevoli furono radiati dall'ADC e costretti per vie legali a pagare una salatissima multa.

Il nostro consiglio è di resistere alla tentazione di scaricare il software, ricordando che si tratta di un atto illegale e che, comunque, Leopard, in quanto Beta, non è ancora abbastanza stabile per essere usato come OS principale.

Quanto è interessante?
0