LG completa il primo test della rete 6G: trasmessi dati a 100 metri via spettro Terahertz

LG completa il primo test della rete 6G: trasmessi dati a 100 metri via spettro Terahertz
INFORMAZIONI SCHEDA
di

LG Electronics sembra avere dimostrato con successo la trasmissione di dati 6G utilizzando lo spettro terahertz (THz) a oltre 100 metri, testando nuove apparecchiature all’aperto in un centro di ricerca europeo situato a Berlino. Si tratta di un primo passo importante verso la nascita della rete mobile di sesta generazione.

L’intenzione della Germania di puntare al 6G era già nota, tanto che lo scorso aprile il governo ha predisposto 700 milioni di Euro in finanziamenti per lavorare sulla prossima tecnologia di dati mobili, con l’obiettivo di restare alla pari con la controparte cinese e sviluppare il prossimo standard in vista del lancio attorno al 2029.

Il test in questione condotto da LG è stato effettuato in collaborazione con il laboratorio di ricerca europeo Fraunhofer-Gesellschaft e ha visto l’utilizzo di un nuovo amplificatore di potenza in grado di fornire segnali di comunicazione stabili nello spettro Terahertz, il quale funziona con una portata particolarmente ridotta e per questo subisce perdite di potenza nella trasmissione e ricezione di dati se la distanza tra le antenne è eccessiva. Stando ai dati raccolti, l’amplificatore sembra in grado di generare un segnale stabile in uscita fino a 15 dBm (decibel-milliwatt) nella gamma di frequenza tra la banda da 155 a 175 gigahertz.

LG, inoltre, ha affermato di avere sviluppato tecnologie di beamforming adattivo per la medesima dimostrazione, in grado di alterare la direzione del segnale a seconda di cambiamenti nella posizione del ricevitore e nel canale di trasmissione.

La previsione della società sudcoreana è la seguente: avvio dei colloqui per la standardizzazione nel 2025 e commercializzazione del 6G nel 2029, con l’obiettivo di fornire velocità più elevate nella trasmissione dei dati, latenza inferiore e maggiore affidabilità, verso l’utilizzo nel cosiddetto “Ambient Internet of Everything”, ovvero l’utilizzo della tecnologia e delle reti per migliorare ambienti di vita e lavoro.

Nel frattempo, OPPO ha pubblicato il suo primo paper sulla rete 6G.

FONTE: TechRadar
Quanto è interessante?
3
LG completa il primo test della rete 6G: trasmessi dati a 100 metri via spettro Terahertz