LG: i televisori del 2018 saranno basati su Google Assistant

di

Con il CES di Las Vegas ormai prossimo all'inizio, LG, come altri marchi del settore, è in procinto di annunciare la nuova linea di televisori OLED, tra cui figura il mostruoso schermo da 88 pollici 8K di cui vi abbiamo parlato ieri.

Il produttore ha svelato che i nuovi televisori che lancerà nel 2018 sul mercato, saranno basati su Google Assistant l'assistente virtuale del gigante di Mountain View che ha debuttato di recente anche in Italia su Android.

In passato, LG ha commercializzato i propri televisori con il sistema operativo webOS, che comprendeva proprio l'assistente vocale della società, ma evidentemente non convinta dai progressi registrati ha deciso di puntare su Google Assistant negli schermi OLED e Super UHD basati sulla tecnologia d'intelligenza artificiale ThinQ.

L'integrazione di Google Assistant da parte di LG ha varie applicazioni. Gli utenti saranno in grado di utilizzare ThinQ per attività specifiche e contestuali: ad esempio potranno chiedere all'IA la colonna sonora di un determinato film, o di spegnere il televisore al termine di un programma. In alcuni paesi (LG ancora non ha specificato quali) sarà possibile utilizzare Google Assistant per controllare i dispositivi domestici intelligenti.

I televisori ThinQ, secondo LG, saranno in grado di fare da hub centrale per la Smart Home, un mercato su cui sta puntando il produttore. Le TV però probabilmente continueranno ad integrare il sistema operativo proprietario webOS, a cui si aggiungeranno queste funzionalità.

Accanto a ciò, LG ha anche annunciato l'introduzione di un nuovo processore d'immagine per i televisori, Alpha 9, che secondo la compagnia offrirà una migliore riduzione del rumor e resa dei colori, oltre al supporto al framerate di 120 fps.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
5