Via libera da Elon Musk: Starlink sarà attivo a Gaza, ma solo con l'ok di Israele

Via libera da Elon Musk: Starlink sarà attivo a Gaza, ma solo con l'ok di Israele
INFORMAZIONI SCHEDA
di

A seguito della visita di Elon Musk in Israele, dove ha incontrato il primo ministro Benjamin Netanyahu, arriva la notizia che il CEO di SpaceX e Tesla ha dato il via libera all’attivazione di Starlink a Gaza, ma solo a patto che Israele dia il via libera.

A darne l’annuncio su X è stato il ministro delle comunicazioni, Shlomo Karhi, il quale si è congratulato con Musk per aver raggiunto un’intesa di principio con il Ministero da lui diretto: “come risultato di questo importante accordo, le unità satellitari Starlink potranno essere utilizzate in Israele solo con l'approvazione del Ministero delle Comunicazioni israeliano, compresa la Striscia di Gaza”.

L’accordo ancora non è stato confermato dallo stesso Elon Musk, ma si avvicinerebbe all’obiettivo del sudafricano di offrire internet ad “organizzazioni umanitarie riconosciute a livello internazionali a Gaza” a seguito dell’interruzione delle comunicazioni da parte di Israele, in risposta agli attacchi di Hamas del 7 Ottobre. Anche Anonymous aveva chiesto a Musk di attivare Starlink a Gaza, sulla scia di quanto fatto in Ucraina dopo l’invasione da parte della Russia: la connettività infatti è fondamentale per gli ospedale, i veicoli di soccorso, come confermato anche dall’OMS che non è riuscita a mettersi in contatto con i medici presenti nella regione per conoscere qualche dettaglio aggiuntivo sulla già difficile situazione.