LinkedIn conferma di non saperci proprio fare con i filtri per i video

INFORMAZIONI SCHEDA
di

I filtri per i video sono arrivati da poco all'interno dell'app di LinkedIn, ma sembrano una versione molto antiquata di qualcosa che Instagram, Facebook e Snapchat propongono molto meglio da anni ormai. Buona fortuna LinkedIn, ne avrai bisogno.

Molti di voi conosceranno sicuramente il social network LinkedIn, uno spazio famoso tra le figure professionali per cercare lavoro e condividere consigli sulle proprie attività, e non certo per divertirsi o condividere foto o video. Bene, pare che la società non abbia intenzione di arrendersi su quest'ultimo punto: in un recente update infatti, l'app di LinkedIn ha messo a disposizione dei propri utenti i filtri per i video, una nuova feature che è stata vista come non necessaria e decisamente meno appetibile delle controparti offerte da Instagram, Facebook e Snapchat.

Il concept stesso di "filtro" sembra una cosa aliena per i vertici di LinedIn: al contrario delle rivali, che permettono di inserire nei video GIF, effetti per il viso, filtri che modificano l'intero schermo e chi più ne ha più ne metta, l'app lavorativa mette a disposizione solamente degli sterili e poco ispirati sticker che non invogliano certo ad essere utilizzati. Al momento sono solamente tre quelli disponibili, ma probabilmente ne arriveranno altri con il passare del tempo.

E voi cosa ne pensate? Userete mai i filtri per i video di LinkedIn?

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0
LinkedIn conferma di non saperci proprio fare con i filtri per i video