Lo scontro sulla crittografia si sposta su Whatsapp

di

Gli avvocati del Dipartimento di Giustizia negli ultimi tempi hanno avuto un gran da fare con Apple, sulla questione riguardante lo sblocco dell'iPhone del killer di San Bernardino, ma a quanto pare il duro scontro tra le parti potrebbe presto spostarsi su Whatsapp.

Secondo quanto riferito dal New York Times, infatti, i legali del Dipartimento di Giustizia starebbero avendo problemi con l'intercettazione di alcuni messaggi di Whatsapp a causa della crittografia presente nell'applicazione.
Fonti anonime però fanno sapere che, a differenza di quanto successo con Apple, questa indagine non ha nulla a che fare con il terrorismo, ma non sono stati rivelati ulteriori dettagli.
Alcuni senatori degli Stati Uniti hanno affermato di essere al lavoro su una legge che costringerà le aziende a consegnare i dati richiesti in una forma leggibile per scopi investigativi. Attualmente il tutto passa attraverso i giudici.
Questo mese, Whatsapp è stata coinvolta in una indagine avente ad oggetto un presunto traffico di droga in Brasile, e la ha chiesto alla società acquistata da Zuckerberg di fornire le informazioni necessarie per condurre le indagini, ma la risposta è stata secca: “Whatsapp non è in grado di fornire informazioni che non ha”. Tutto ciò ha portato all'arresto di un dirigente.

FONTE: PA
Quanto è interessante?
0