La luna di Giove Cerere ha qualcosa che gli astronomi non sanno spiegare

La luna di Giove Cerere ha qualcosa che gli astronomi non sanno spiegare
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Callisto, la terza luna più grande del sistema solare e la seconda più grande tra le lune di Giove, è sempre stata un po' la Cenerentola del nostro sistema. Mentre altre lune come Europa e Ganimede rubano la scena con i loro oceani sotterranei e le missioni della NASA dedicate, Callisto sembra essere stata messa in un angolo.

Attenzione, perché questa luna ghiacciata ha appena lanciato un vero e proprio rompicapo scientifico nel campo dell'astrofisica. Gli scienziati hanno scoperto che la luna di Giove ha molto più ossigeno di quanto ci si aspettasse, e la cosa incredibile è che non sappiamo spiegare da dove venga tutto questo gas.

Inizialmente, gli studi condotti con la sonda Pioneer 10 della NASA avevano rilevato la presenza di plasma intenso nella magnetosfera di Giove, il che ha portato a condurre esperimenti per capire come questo plasma potesse influenzare le lune ghiacciate come Europa, Ganimede e, appunto, Callisto. Gli esperimenti hanno mostrato che l'acqua ghiacciata su queste lune può essere "sputata" nello spazio da particelle cariche, un fenomeno noto come "sputtering".

Un tale processo avrebbe dovuto generare una certa quantità di ossigeno, ma quello che è stato osservato supera di gran lunga le aspettative. Shane Carberry Mogan, autore principale dello studio, ha dichiarato che c'è una discrepanza enorme tra quanto ossigeno ci aspettavamo e quanto effettivamente c'è (adesso c'è anche su Marte, grazie alla NASA).

Anche se la luna fosse coperta al 100% di ghiaccio, e non solo al 10% come precedentemente assunto, non si spiegherebbe la quantità di ossigeno rilevata. Ora gli occhi sono puntati sulla prossima missione JUICE, che potrebbe fornire ulteriori dati per risolvere questo affascinante mistero.