MacBook Pro M2, il modello da 14 pollici ha un SSD più lento del predecessore

MacBook Pro M2, il modello da 14 pollici ha un SSD più lento del predecessore
di

Nonostante i grandi miglioramenti registrati da CPU e GPU con il MacBook Pro M2, il modello base da 14 pollici del nuovo laptop di Apple ha un SSD più lento rispetto ai suoi predecessori. A certificarlo sono i test di 9to5Mac.

In una prova effettuata con BlackMagic, l’SSD da 512GB dell’ultima ammiraglia Apple ha raggiunto una velocità di lettura di circa 2.970 MB/s e di scrittura di circa 3.150 MB/s, in calo rispetto ai 4.900 MB/s e 3.950 MB/s registrati dal MacBook Pro con M1 Pro ed SSD da 512GB.

Complessivamente, la velocità di lettura è inferiore di circa il 39% in fase di lettura e del 20% in scrittura rispetto al laptop della stessa lineup rilasciato nel 2021.

Lo stesso sito ha anche cercato di ipotizzare le ragioni di tale rallentamento: alcuni teardown effettuati nelle scorse ore hanno evidenziato come i nuovi MacBook Pro M2 utilizzino un solo chip NAND per la memoria da 256GB, mentre nel modello M1 ne erano stati integrati due da 128GB.

L’SSD da 512GB nel laptop da 14 pollici della scorsa generazione aveva quattro chip NAND, mentre quello dell’M2 Pro sembra averne due. Tutto ciò si ripercuote chiaramente sulla velocità di trasferimento dati, che come evidenziato dai benchmark è inferiore.

MacRumors ha confermato che il Mac Mini M2 da 256GB ha un solo chip NAND, simile all’Air ed al Pro da 13 pollici, mentre non è chiaro se il MacBook Pro da 16 pollici, che ha un costo superiore ai 2000 Euro, con SSD da 512GB sfoggi la stessa configurazione o meno.

FONTE: theverge
Quanto è interessante?
3