MacBook Pro: nessuna novità di rilievo in arrivo nel 2018

di

A quanto pare, Apple non ha alcuna intenzione di rivoluzionare la gamma di portatili MacBook Pro nel 2018. Il gigante di Cupertino, però, avrebbe intenzione di spostare una parte importante dei propri ordini a Foxconn Industries.

Si tratta di una modifica estremamente importante per Foxconn, che in questo modo deterrà una quota importante insieme a Quanta Computer, l'altro fornitore.

Secondo un rapporto del DigiTimes, Apple starebbe spostando una percentuale importante dei propri ordini di fornitura a Foxconn, a conferma delle indiscrezioni trapelate nelle scorse settimane.

Il rapporto di forniture di Quanta e Foxconn, in passato è stato di 8 a 2, con Quanta che era responsabile per il 79,5 per cento dei MacBook Pro spediti a livello mondiale, e Foxconn al 20,5 per cento. Apple avrebbe deciso di cambiare questi equilibri a seguito delle pressioni effettuate da Foxconn, che avrebbe offerto alla compagnia di Cupertino dei prezzi molto più vantaggiosi.

Apple, dal canto suo, non ha alcuna intenzione di rilasciare un aggiornamento importante per la gamma MacBook Pro per il 2018, e proprio per questa ragione può permettersi di cambiare i fornitori per risparmiare sui costi, oltre che aumentare la qualità evitando potenziali problema.

La compagnia di Tim Cook è sempre stata famosa per i pochi aggiornamenti sostanziali rilasciati per i MacBook. Apple, di solito, ha mantenuto la stessa scocca e design, per aggiornare le componenti interne come processore, RAM, storage e GPU. Proprio questa strategia suggerisce che probabilmente nel corso dell'anno appena iniziato, la società di Tim Cook probabilmente aggiornerà i laptop a livello hardware.

FONTE: NDTV
Quanto è interessante?
2