Mal d'auto? Il tuo cervello pensa di essere avvelenato

Mal d'auto? Il tuo cervello pensa di essere avvelenato
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il mal d'auto è un disturbo abbastanza comune e, tra le conseguenze principali, c'è nausea e vomito. Una ricerca scientifica ha scoperto che questa spiacevole sensazione è causata perché il cervello crede che siamo stati avvelenati.

Il cervello infatti, quando si è in macchina (o anche in barca o sull'aereo), riceve messaggi contrastanti sull'ambiente in cui ci troviamo, in modo simile a quando si viene avvelenati. Il vomito, è quindi la soluzione più semplice per eliminare dal corpo questo "veleno".

Gli esperti pensano che il mal d'auto (o qualsiasi altro tipo di chinetosi simile) è causata perché gli esseri umani hanno iniziato a viaggiare solo recentemente su questi mezzi di trasporto, e il nostro cervello non si è ancora completamente adattato.

Viaggiando su un mezzo di trasporto, la maggior parte dei nostri sensi stanno dicendo al cervello che siamo fermi, ma allo stesso tempo, i liquidi presenti all'interno dell'orecchio indica alla nostra materia grigia che ci stiamo muovendo, creando segnali contrastanti.

È compito del talamo mettere insieme queste informazioni e capire cosa sta veramente succedendo, ma molto spesso, si cerca la via "più facile", e il cervello attribuisce la colpa di queste due sensazioni all'avvelenamento.

Guardare fuori può effettivamente aiutare, perché facciamo capire al cervello che ci stiamo effettivamente muovendo, effetto contrario la lettura di un libro, che fa credere al cervello di essere fermi. L'autista invece è meno incline alla chinetosi perché al cervello vengono date diverse prove che siamo davvero in movimento.

Quanto è interessante?
8