Mangiare meno carne per ridurre i cambiamenti climatici è una cosa fattibile per americani

Mangiare meno carne per ridurre i cambiamenti climatici è una cosa fattibile per americani
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il bestiame è responsabile del 14.5% di tutte le emissioni di gas serra che l'uomo immette nell'atmosfera e la maggior parte proviene dalle mucche. L'allevamento di bestiame in Brasile è anche colpevole della deforestazione

Tuttavia, più di nove americani su dieci "sono disposti" a mangiare più frutta e verdura, e più della metà è aperta a rinunciare a carne rossa e dirigersi su più alternative di carne a base vegetale, secondo un nuovo sondaggio di oltre mille adulti condotto negli Stati Uniti. Nonostante il 58% degli intervistati abbia affermato che una dieta "verde" costi troppo e un altro 50% non è sicuro di quali alimenti a base comprare o come cucinarli.

"Se non stabiliamo una connessione tra il cibo che stiamo mangiando e i cambiamenti climatici, stiamo sbagliando", afferma Jillian Semaan, uno degli autori dello studio. Per quanto riguarda il cambiamento climatico, "l'azione più immediata è osservare cosa viene messo nel nostro piatto e nel nostro corpo", afferma l'uomo a The Verge.

Per combattere i cambiamenti climatici la cosa migliore è una sola: mangiare meno carne e latticini. Il consumo americano ha toccato il massimo storico nel 2018, con ogni consumatore che mangiava in media 100 chilogrammi di carne. Tuttavia, molte aziende stanno sperimentando con delle vere e proprie alternative, come l'Impossible Burger o la Beyond Meat, che genera il 90% in meno di gas serra.

FONTE: theverge
Quanto è interessante?
3