No, mangiare la parte "pulita" di un cibo ammuffito non è per niente sicuro

No, mangiare la parte 'pulita' di un cibo ammuffito non è per niente sicuro
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Vi sarà certamente capitato di aprire la dispensa o il frigorifero e di trovarvi davanti a un cibo ammuffito. Bene, nonostante possa sembrare uno spreco buttare del cibo che avete comprato con tanta gioia, è sempre consigliato buttare via la pietanza, nonostante alcune parti di quest'ultima siano ancora intatte.

A seconda del cibo, la muffa può penetrare in profondità utilizzando una serie di radici chiamate "ife" che si diffondono molto facilmente attraverso cibi morbidi. Alcune muffe sono sicure da mangiare e sono anche selezionati dall'uomo per il consumo, come ad esempio il famosissimo gorgonzola o la salsa di soia.

Tuttavia ci sono molte altre muffe che devono essere evitate e, qualora si dovesse mangiare il loro corpo fruttifero o le ife nascoste, potrebbe essere dannoso. È, infatti, improbabile che una sola fetta di pane (o di qualsiasi altro cibo) sia stata contaminata da questi funghi. La muffa visibile indica che il fungo ha raggiunto la fase riproduttiva, inviando spore che inizieranno rapidamente a farsi strada attraverso la pietanza.

Un rapporto pubblicato da Business Insider ha descritto il caso di una coppia di anziani che è stata portata in ospedale con gravi tremori muscolari dopo aver mangiato una zuppa in scatola ammuffita. Il colpevole è stato il fungo Penicillium crustosum, noto per rilasciare micotossine (un tipo di veleno). Certo, a volte potrebbe capitare di incappare in una "muffa" buona, ma meglio non rischiare gettando (purtroppo) il cibo in questione.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
3