Questa mappa ci mostra i paesi in cui le persone considerano i vaccini "non sicuri"

Questa mappa ci mostra i paesi in cui le persone considerano i vaccini 'non sicuri'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Circa dieci anni fa un team internazionale di ricercatori ha istituito il Vaccine Confidence Project (VCP) al fine di capire gli atteggiamenti globali riguardo alla vaccinazione. Il VCP ha analizzato centinaia di sondaggi e migliaia di interviste, fornendo informazioni vitali sulle convinzioni vaccinali di oltre 284.000 persone in 149 paesi.

I risultati dello studio ci forniscono una mappa globale dell'aumento e del calo della fiducia nella sicurezza generale, nell'efficacia generale dei vaccini e nell'importanza percepita dai genitori di vaccinare i bambini. Nell'Unione Europea, gli esperti hanno visto aumenti e cali. Solo due anni fa, il 64% dei cittadini polacchi era fermamente d'accordo sulla sicurezza dei vaccini. Un anno dopo il numero è sceso al 53%.

In Francia, invece, la fiducia nei vaccini è stata notevolmente bassa negli ultimi anni. Solo un cittadino su cinque era fiducioso sulla sicurezza dei vaccini nel 2018. Alla fine del 2019 il dato è migliorato a quasi un cittadino su tre. Miglioramenti simili sono stati osservati nel Regno Unito, Finlandia, Italia e Irlanda. A Est, però, la situazione sembra peggiorare: nel 2015 solo il 2% delle persone in Azerbaigian era fortemente in disaccordo sul fatto che i vaccini fossero sicuri. Questo dato è balzato a uno scioccante 17% entro la fine del 2019.

I collegamenti tra questi dettagli demografici e la fiducia nei vaccini potrebbero fornire agli operatori sanitari idee migliori su chi impegnarsi per far cambiare il punto di vista. Gli uomini, ad esempio, avevano meno probabilità di vaccinarsi. Lo stesso coloro che avevano un'istruzione limitata.

Questa perdita di fiducia è data da molti fattori. Ad esempio in Indonesia le paure e la confusione su un vaccino contro il virus Dengue - chiamato Dengvaxia -, lanciato in modo controverso nel 2017, sembrano essere alla base di un drammatico calo: nel 2015 il paese era tra i primi 10 più fiduciosi, con l'82% dei cittadini sicuri della sicurezza dei vaccini. Nel 2019, il dato è sceso al 58%.

"Il pubblico sembra comprendere in generale il valore dei vaccini, ma la comunità scientifica e della salute pubblica deve fare molto meglio nel costruire la fiducia del pubblico nella sicurezza della vaccinazione, in particolare con la speranza di un vaccino contro il COVID-19", afferma infine Clarissa Simas, psicologa della London School of Hygiene & Tropical Medicine, Regno Unito.

Quanto è interessante?
1
Questa mappa ci mostra i paesi in cui le persone considerano i vaccini 'non sicuri'