La marijuana migliora le prestazioni sportive? Ecco cosa dice la scienza

La marijuana migliora le prestazioni sportive? Ecco cosa dice la scienza
di

Sha'Carri Richardson, una delle migliori velociste americane che doveva partecipare alle Olimpiadi di Tokyo di quest'anno, è stata espulsa perché è risultata positiva alla marijuana dopo la sua gara. Richardson, infatti, ha dichiarato di aver fatto uso della sostanza in Oreagon, dove si sono svolte le gare, e dove la marijuana è legale.

La sostanza è nell'elenco delle sostanze vietate dell'Agenzia mondiale antidoping ma, a differenza degli steroidi anabolizzanti, la marijuana è vietata solo il giorno della gara. Quindi gli atleti possono utilizzarla al di fuori della competizione.

Se una sostanza migliora le prestazioni, crea un rischio per la salute o va contro lo "spirito" dello sport, viene vietata. É davvero così? L'Agenzia mondiale antidoping cita uno studio del 2011, pubblicato su Sports Medicine, come prova che la sostanza migliori le prestazioni e crei un rischio per la salute.

Secondo lo studio, infatti, poiché la marijuana può compromettere il processo decisionale e le capacità, può rappresentare un rischio per la salute dell'atleta. Tuttavia, riguardo al miglioramento delle prestazioni, il documento del 2011 afferma che: "sono necessarie molte ricerche aggiuntive per determinare gli effetti della cannabis sulle prestazioni atletiche", sottolineando che "la cannabis induce euforia, migliora la fiducia in se stessi, induce rilassamento e stabilità e allevia il stress della competizione".

Una revisione dello studio, però, pubblicato nell'aprile di quest'anno su The Journal of Sports Medicine and Physical Fitness, ha concluso che il consumo di erba "non agisce come un agente di miglioramento delle prestazioni sportive come suggerito dalle credenze popolari". Allo stesso tempo, all'infuori delle Olimpiadi, le regole di altre organizzazioni sportive sull'uso della marijuana sono diventate più leggere negli anni.

La Major League Baseball ha rimosso la marijuana dalla sua lista di sostanze vietate nel 2019, l'NBA ha sospeso l'uso di test casuali per la marijuana nel 2020 e l'UFC dal 2021 non considera più una "violazione" l'uso di cannabis. Quindi, rispondendo alla domanda iniziale: la marijuana migliora le prestazioni sportive? No, non c'è alcuna prova scientifica sull'argomento.

FONTE: popsci
Quanto è interessante?
4