La Marina degli Stati Uniti vuole costruire il più grande drone sottomarino del mondo

La Marina degli Stati Uniti vuole costruire il più grande drone sottomarino del mondo
di

La marina militare degli Stati Uniti d'America ha annunciato la sua intenzione di costruire un veicolo sottomarino senza pilota nell'ambito del suo programma "Snakehead". Questi nuovi veicoli saranno in grado di essere schierati e recuperati di nascosto da parte dei sottomarini nucleari.

Il Naval Sea Systems Command, NAVSEA, ha ufficialmente presentato una richiesta di proposte per dare il via al progetto. Ciò significata - in poche parole - che ha proposto a possibili appaltatori di presentare le loro idee per il veicolo sottomarino. Il progetto che sembrerà più valido e performante sarà scelto.

L'obiettivo finale è la creazione di un drone senza pilota con tempi di autonomia incredibilmente lunghi, che consentiranno la raccolta di informazioni, la neutralizzazione delle mine e molte altre operazioni militari. Ad esempio, il nuovo veicolo sarà dotato di sonar e sensori batimetrici che gli consentiranno di sviluppare mappe dettagliate dei fondali e diagrammi di profondità.

Questa funzione, teoricamente, permetterà agli uomini all'interno del sottomarino di mandare in avanscoperta il drone per esplorare, in tutta sicurezza, il percorso davanti a loro. Tuttavia, ci sono pochissimi altri dettagli sul contenuto del veicolo senza pilota e sulle possibili aziende che presenteranno i loro progetti. Per ora, il nuovo veicolo continuerà a essere sviluppato con aggiornamenti previsti per il 2021.

L'obiettivo degli Stati Uniti, comunque, sembra essere ben chiaro: la creazione di dispositivi senza pilota da comandare da remoto. Recentemente sono state mostrare due nuova armi dell'esercito: un cannone in grado di sparare fino a 70 chilometri di distanza e un cannone al laser.

Quanto è interessante?
5