Mark Zuckerberg si scusa con gli utenti acquistando la pagina di un giornale

di

Lo scandalo Cambridge Analytica non ha certo messo in buona luce Facebook. Il social network di Mark Zuckerberg è stato al centro di non poche polemiche, che sono aumentate ulteriormente nel weekend dopo le rivelazioni di alcuni utenti e relative all'intercettazione e registrazione di dati di SMS e chiamate da Android.

L'amministratore delegato della compagnia, Mark Zuckerberg, nella giornata di ieri ha pubblicato una lettera a pagina intera su sette giornali britannici e tre americani per scusarsi dello scandalo che ha fatto bruciare miliardi di Dollari in borsa.

La lettera, pubblicata a pagina intera come vi mostriamo nella fotografia pubblicata in calce, è un'ammissione di colpa da parte di Zuckerberg, il quale ha ribadito nuovamente che l'azienda ha già bloccato le applicazioni di terze parti che avevano ottenuto "così tante informazioni", e sta provvedendo a "limitare i dati che le applicazioni possono ottenere nel momento in cui ci si iscrive".

"E' stata una violazione della fiducia e mi dispiace per non aver fatto abbastanza" scrive Zuckerberg. "Prometto che farò tutto ciò che è in mio potere per fare di meglio", è la scusa che arriva a pochi giorni dall'intervista rilasciata a vari giornali, come CNN, Wired, The New York Times e Recode. Secondo òa CNN, la pubblicità sarebbe apparsa nell'edizione domenicale di giornali come The Observer, The Sunday Times, Mail on Sunday, Sunday Mirror, Sunday Express ed il Sunday Telegraph. Negli Stati Uniti, invece, ha fatto capolino The New York Times, The Washington Post, e The Wall Street Journal.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
5