Marte sta perdendo la sua acqua più velocemente di quanto hanno previsto gli scienziati

Marte sta perdendo la sua acqua più velocemente di quanto hanno previsto gli scienziati
di

Sebbene Marte, oggi, sia un mondo freddo e arido, ciò che resta delle sue fonti di acqua che un tempo scorrevano (si pensa) sul pianeta è congelato nelle calotte polari del Pianeta Rosso, che possiedono meno del 10% del prezioso liquido di un tempo, suggerisce uno studio.

Studi precedenti hanno indicato, inoltre, che l'acqua potrebbe fuoriuscire nello spazio, evaporando a causa della radiazione ultravioletta del Sole. Tuttavia, analizzando i dati del Trace Gas Orbiter, gli scienziati hanno scoperto che Marte sta perdendo acqua ad un ritmo più elevato di quanto previsto.

I ricercatori hanno constatato che i cambiamenti stagionali sono stati i fattori chiave alla base della distribuzione del vapore acqueo nell'atmosfera marziana. Durante la parte più calda dell'anno del Pianeta Rosso, ad esempio, grandi parti dell'atmosfera sono state "sovra-saturate" con un vapore acqueo da 10 a 100 volte superiore a quello che la sua temperatura dovrebbe teoricamente consentire, permettendo all'acqua di raggiungere l'atmosfera superiore.

Questi straordinari livelli di saturazione "non si osservano da nessun'altra parte del sistema solare", ha detto a Space.com il co-autore dello studio Franck Montmessin, scienziato planetario dell'Università Parigi-Saclay in Francia. La scoperta potrebbe anche rispondere all'enigma della scomparsa dell'acqua marziana. "Potremmo immaginare che la fuga d'acqua su Marte sia stata molto più efficace di quanto si pensasse", afferma Montmessin. In futuro, gli scienziati potranno quantificare meglio quanta acqua stia entrando nell'atmosfera superiore e modellarne il comportamento, così da capire quanto vapore acqueo stia effettivamente finendo nello spazio.

FONTE: space.com
Quanto è interessante?
4
Marte sta perdendo la sua acqua più velocemente di quanto hanno previsto gli scienziati