Nel Massachusetts si vuole rilasciare dell'acqua radioattiva nell'oceano

Nel Massachusetts si vuole rilasciare dell'acqua radioattiva nell'oceano
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Così come sta succedendo a Fukushima, dove i residenti sono preoccupati per lo scarico dell'acqua radioattiva in mare, nonostante sia sicuro al 100%, anche a Cape Cod nel Massachusetts (negli Stati Uniti d'America), c'è la paura che la dismessa centrale nucleare "Pilgrim Nuclear Power Station" scarichi in mare l'acqua radioattiva.

Nel 2019, infatti, una società chiamata Holtec International ha acquistato l'impianto e non è ancora sicura dei metodi per dismetterlo. "Ne avevamo parlato con lo stato, ma non abbiamo preso alcuna decisione in merito", ha dichiarato durante un'intervista con il Cape Cod Times il portavoce dell'Holtec, Patrick O'Brien.

In poche parole, tra le tante possibilità per dismettere il materiale nucleare e la centrale, si è anche parlato di gettare l'acqua contaminata in mare. Ovviamente le parti politiche e cittadine non sono per niente contenti di questa "decisioni preliminare", e all'inizio del mese migliaia di barili d'acqua sono stati scaricati accidentalmente. Recentemente, invece, nelle coste di Los Angeles sono stati trovati numerosi barili tossici.

Richard Delaney, presidente del Center for Coastal Studies, ha dichiarato sempre al Cape Cod Times che lo scarico dei rifiuti non dovrebbe nemmeno essere considerato. "Monitoriamo la qualità dell'acqua nella baia di Cape Cod da 20 anni e ci sono già abbastanza sostanze inquinanti che entrano nella baia", ha dichiarato Delaney al giornale. "Per aggiungere rifiuti radioattivi a questo, non dovrebbe essere un'opzione".

FONTE: futurism
Quanto è interessante?
2