Mastercard e Visa chiudono i ponti con Pornhub: bloccati i pagamenti

Mastercard e Visa chiudono i ponti con Pornhub: bloccati i pagamenti
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Mastercard e Visa, i due giganti dei pagamenti, hanno annunciato la decisione di bloccare le transazioni verso Pornhub, a seguito dell'articolo del New York Times in merito ad alcuni contenti presenti sulla piattaforma d'intrattenimento per adulti.

In un comunicato ufficiale, Mastercard ha spiegato che "oggi mettiamo fine all'uso delle nostre carte su Pornhub". La decisione è stata presa a seguito di alcuni indagini che hanno confermato la violazioni degli "standard che proibiscono contenuti illegali".

L'inchiesta del Times infatti aveva rilevato la presenza di video di abusi sessuali e stupri di minori sul sito, ed ha portato ad una serie di reazioni ed uno scandalo che ha avuto risonanza mediatica negli USA.

Nell'articolo pubblicato dal NYT, si legge che sarebbero stati rilevati contenuti raffiguranti stupri, abusi su minori, videocamere poste nei camerini per spiare, contenuti misogini, razzisti, donne asfissiate con sacchetti di plastica e revenge porn. A quanto pare alcuni colpevoli sarebbero stati arrestati, mentre "Pornhub ha eluso ogni responsabilità per aver condiviso i video ed aver tratto profitto da essi".

Anche Visa, a seguito dello scandalo, ha deciso di fare lo stesso ed ha rivelato di aver "sospeso le transazioni in attesa del completamento delle indagini".

Pornhub dal suo canto si è detto "deluso" per le affermazioni dei due colossi dei pagamenti, ed ha precisato che a seguito della pubblicazione dell'articolo di Nicholas Kristof ha immediatamente provveduto ad apportare le modifiche necessarie per fare in modo che non si verifichino più episodi di questo tipo. Inoltre, il sito ha anche impedito agli utenti non verificare di caricare contenuti ed ha bloccato i download.

Quanto è interessante?
2