La materia oscura, in futuro, potrebbe essere un potentissimo carburante spaziale

La materia oscura, in futuro, potrebbe essere un potentissimo carburante spaziale
di

Ci sono tanti misteri ancora irrisolti all'interno dell'Universo. Uno dei più grandi è sicuramente quello riguardante la "materia oscura", che secondo la maggior parte delle teorie cosmologiche permea la quasi totalità del cosmo. Qualora un giorno dovessimo riuscire a trovarla, questa materia potrebbe aprire le porte a un futuro straordinario.

Il ricercatore Ed Belbruno della Yeshiva University ha infatti descritto in uno studio il potenziale della materia oscura come carburante per i viaggi nello spazio. "Cosa fare dopo aver scoperto di cosa si tratta? La mia ipotesi è che, poiché fa deviare la luce quando guardi altre galassie, è un materiale piuttosto potente e può essere usato come fonte di energia, probabilmente", afferma il matematico.

Quello della materia oscura è un concetto che affascina da decenni gli scienziati: la sua esistenza fu dedotta per la prima volta nel 1933 e da allora si sono collezionate sempre più prove "indirette" della sua esistenza. Nonostante alcuni stiano già ipotizzando i suoi usi futuri, occorre fare una premessa molto importante: ci vorrà ancora moltissimo tempo prima di raggiungerla o scoprirla (ecco una mappa della materia oscura della Via Lattea).

"Il modo in cui utilizzeremo questa fonte di energia è forse a centinaia o migliaia di anni di distanza da noi", afferma infine Belbruno. "Se potessi concentrarla, però, avresti una scorta illimitata di energia nello spazio per alimentare i veicoli spaziali. Il potenziale materiale di cui è composta la materia oscura rivoluzionerebbe la nostra comprensione della scienza".

Insomma, la materia oscura è ancora lontana dall'essere totalmente scoperta, ma già c'è chi immagina i suoi possibili usi, tipico degli umani. Intanto, secondo alcuni per trovare questa elusiva materia occorre dare la caccia agli assioni.

FONTE: futurism
Quanto è interessante?
2