Matterport rende compatibili i suoi spazi 3D con i visori VR

di

Grazie all’impegno portato avanti negli ultimi anni da Oculus, HTC e Google, la realtà virtuale sta diventando sempre più un fenomeno di massa (nonostante i prezzi dei kit). Chi sta approfittando di tutta questa situazione è sicuramente Matterport, che sta aprendo al mercato - e rendendo compatibili ai visori - i suoi tour 3D a 360 gradi.

Indossando un “casco” per la realtà virtuale come Oculus Rift o HTC Vive si potrà vivere l’esperienza di passeggiare su un set di Star Trek, di visitare un villaggio tradizionale Maori, di volare sul primo Boeing 737 mai creato. In realtà basta anche un semplice smartphone con un Google Cardboard o un Samsung Gear VR, più economici dei modelli citati appena prima. I contenuti saranno usufruibili tramite l’app ufficiale di Matterport, che al lancio offrirà subito 150 tour virtuali di posti reali sparsi per il mondo.

La galleria originale dell’azienda però conta circa 250.000 spazi 3D accessibili, visibili tramite la vetrina dell’app ma disponibili per i visori solo successivamente e gradualmente. Per far si che il catalogo continui a crescere, richiamando sempre più pubblico, Matterport permette il caricamento dei contenuti anche ad aziende terze, gratuitamente fino alla fine dell’anno.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0