Torino, maxi operazione della GDF: sequestrati 5 milioni di accessori per smartphone

Torino, maxi operazione della GDF: sequestrati 5 milioni di accessori per smartphone
di

La Guardia di Finanza di Torino ha annunciato di aver sequestrato in due diverse operazioni oltre 5,3 milioni di articoli ed accessori di telefonia tra powerbank, cavi, cover, cuffie, auricolari e casse marchiati Made in Italy ma provenienti dalla Cina.

L’operazione è molto più ampia e come spiegato da SkyTg24 ha abbracciato anche l’abbigliamento, con 51 mila capi d’abbigliamento contraffatti.

Complessivamente, la frode commerciale avrebbe un valore di 30 milioni di Euro e per quanto concerne il comparto della telefonia, “i Finanzieri sono risaliti alla catena distributiva della merce illecita a seguito di un intervento precedentemente effettuato a Torino presso alcuni punti vendita ove erano stati rinvenuti, e successivamente sequestrati, centinaia di articoli similari, pubblicizzati come di origine italiana ancorché fossero stati prodotti ed importati dalla Cina”.

L’imprenditore italiano, ferma restando la presunzione d’innocenza fino all’accertamento completo delle eventuali responsabilità, dovrà rispondere ai reati di frode in commercio e vendita di prodotti industriali con segni mendaci. La merce sequestrata, secondo la GDF, gli avrebbe fatturato un guadagno di circa 28 milioni di Euro.

“L’intervento della Guardia di Finanza torinese s’inserisce nell’ambito delle attività di prevenzione e repressione delle condotte commerciali ingannevoli riguardanti, in particolare, la vendita di beni con false indicazioni di provenienza, volte alla tutela, al contempo, dei cc.dd. “Distretti industriali”, che da tempo rappresenta uno dei principali obiettivi strategici di polizia economico-finanziaria perseguiti del Corpo” spiegano le Fiamme Gialle.

Quanto è interessante?
4