I medici: esiste una forte legame tra inquinamento e rischio di demenze

I medici: esiste una forte legame tra inquinamento e rischio di demenze
di

Uno studio condotto a lungo termine, ha riscontrato un chiaro legame tra inquinamento atmosferico e l'aumento del rischio di malattie neurodegenerative, quali il morbo di Parkinson (che sempre secondo gli esperti potrebbe essere prevenuto con una dieta sana), l'Alzheimer e molte altre forme di demenza.

Nonostante la relazione tra inquinamento e demenze sia stata già accennata in passato da altri esperti, il nuovo studio ha scoperto che gli attuali livelli di inquinamento atmosferico, consentiti e considerati sicuri dalle autorità e dalle istituzioni, non fanno altro che aumentare considerevolmente i rischi.

Lo studio è stato pubblicato su The Lancet Planetary Health e hanno partecipato scienziati di diverse università, tra cui della Harvard TH Chan School of Public Health, della Columbia e della Rollins. La ricerca è durata quasi 20 anni e sono stati monitorati oltre 63 milioni di anziani che negli Stati Uniti sono stati ricoverati dal 2000 al 2017. Gli esperti hanno preso in considerazione i disturbi neurologici che hanno contratto e le zone dove hanno vissuto.

L'inalazione dell'inquinamento prodotto dai motori dei veicoli o dagli impianti di combustibili fossili è collegata ad una serie di gravi effetti sulla salute umana associati al sistema cardiovascolare, in quanto la loro dimensione (estremamente fine) permette loro di entrarvi. "Il nostro studio, condotto negli Stati Uniti, dimostra che gli standard attuali non proteggono assolutamente l'invecchiamento della popolazione, anzi, evidenziano la necessità di norme e politiche più rigorose che migliorino la qualità dell'aria" afferma Antonella Zanobetti, co-autrice dello studio e ricercatrice nel dipartimento di salute ambientale della Harvard Chan School.

La ricerca, sebbene non abbia considerato lo stile di vita dei partecipanti (come ad esempio i fumatori), secondo gli scienziati non coinvolti nello studio rimane decisamente valida e fondata. Non è una novità: diversi studi passati considerano l'inquinamento un killer silenzioso.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
1