Medioevo, epoca buia o periodo di rinascita? Facciamo chiarezza

Medioevo, epoca buia o periodo di rinascita? Facciamo chiarezza
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Quante volte abbiamo sentito la frase "sembra di essere tornati al Medioevo" per indicare un fatto accaduto che sembra richiamare ad un passato buio e angusto, ben lontano dalla modernità di cui tanto ci vantiamo. Pronunciare la parola Medioevo diventa spesso un atto d'accusa, ma nella realtà dei fatti, c'è tanto da scoprire su quest'epoca.

Differentemente da quanto si pensa, il Medioevo non è stato un periodo cupo nè tantomeno un momento di crisi acuta. Tutt'altro! L'Età di Mezzo è un periodo a cui gli Europei e soprattutto gli Italiani dovrebbero essere assai riconoscenti. Proprio al Medioevo dobbiamo gran parte della nostra cultura, al Medioevo dobbiamo la nostra lingua, le cattedrali e i castelli che ancora oggi capeggiano nelle nostre città. Il Medioevo ha gettato le basi per il mondo moderno consegnandoci grandi invenzioni come gli occhiali, gli orologi meccanici, la stampa a caratteri mobili, i mulini a vento e la polvero da sparo. Senza il Medioevo non avremmo personaggi del calibro di da Dante, Leonardo Da Vinci, Federico II di Svevia e Lorenzo de’ Medici.

Il Medioevo dunque, diversamente da quanto si pensa, non è stato un momento di solo oscurantismo religioso, bensì un momento assai prolifico di studio e di rinascita. Nel Medioevo, tra l'altro, nascono le Università, gli istituti di ricerca per eccellenza, ed è proprio nel Medioevo che si gettano le basi delle scoperte del Nuovo Mondo.

Spesso quando si parla di Medioevo si parla di secoli bui, facendo uso del tradizionale concetto di luce contro oscurità nel quale "l'oscurità" di quell'epoca, intesa come scarsità di documentazioni e testimonianze, era stata preceduta da un'epoca di grande splendore. Il concetto di "secoli bui" fu coniato nel 1330 Francesco Petrarca, che considerava i secoli immediatamente successivi alla fine dell'Impero Romano "bui" rispetto alla "luce" dell'antichità classica.

E se qualcuno pensa addirittura che il Medioevo non sia mai esistito, vi invitiamo a leggere le parole di Jaques Le Goff , un noto storico del Medioevo scomparso alcuni anni fa, che più di ogni altro ha tentato di scardinare tutti i pregiudizi su questa epoca durata circa 1000 anni.

"Se studiate il Medioevo vi accorgerete che è diverso da ciò che siamo, da ciò che l'Europa è oggi diventata. Avrete come l'impressione di fare un viaggio all’estero. Occorre non dimenticare che gli uomini e le donne di questo periodo sono i nostri antenati, che il Medioevo è stato un momento essenziale del nostro passato e che quindi un viaggio nel Medioevo potrà darvi il duplice piacere di incontrare insieme l’altro e voi stessi".

Quanto è interessante?
3