Mega bloccato in Italia insieme ad altri 23 siti

INFORMAZIONI SCHEDA
di

La pirateria in Italia, ma anche nel resto del mondo, è purtroppo una consuetudine e non risulta eccessivamente difficile scaricare gratuitamente film, serie TV o programmi e giochi per PC e console. Quando vengono chiusi siti che favoriscono la diffusione gratuita illegale di tali contenuti la notizia fa, paradossalmente, scalpore e, sebbene ciò accada sempre più raramente, poche ore fa il Tribunale di Roma ha ordinato la chiusura di ben 24 portali, tra cui il noto Mega.co.nz dello stravagante Kim Dotcom, Meil.ru e siti di cloud-storage come Firedrive. A richiedere tale azione repressiva è stato un distributore di cinema indipendente italiano, Eyemoon Pictures, poichè due film proprietari (The Congress e Fruitvale Station), prima ancora di essere rilasciati nelle sale, erano già disponibili su tali siti.

Tuttavia tale azione legale è solo un palliativo, visto che basta armeggiare solo un po' con le impostazioni DNS e si aggira il tutto. A questo proposito ha parlato il CEO di Mega, Stephen Hall:"Crediamo che il blocco adottato dal procuratore italiano sia illegale. L’ordine di blocco è stato posto sulla base di una denuncia di un piccolo distributore, per due film; il provvedimento è ovviamente fuori misura. Mega sta prendendo provvedimenti per garantire che i nostri clienti italiani possano riguadagnare l’accesso ai propri file senza prima dover armeggiare con le impostazioni DNS, presentando un ricorso la prossima settimana”. L'elenco completo dei siti coinvolti comprende: cineblog01.net, cineblog01.tv, ddlstorage.com, divxstage.eu, easybytez.com, filminstreaming.eu, filmstream.info, firedrive.com, mail.ru, mega.co.nz, movshare.sx, nowdownload.ag, nowdownload.sx, nowvideo.sx, piratestreaming.net, primeshare.tv, putlocker.com, rapidvideo.tv, sockshare.com, uploadable.ch, uploadinc.com, video.tt , videopremium.me e youwatch.org.

FONTE: Censura
Quanto è interessante?
1