Megaupload: respinta la scarcerazione su cauzione di Kim Dotcom

INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il giudice della Nuova Zelanda David McNaughton, ha respinto la proposta avanzata dai legali del fondatore di Megaupload per il rilascio su cauzioni del loro assistito, poichè rappresenterebbe un potenziale pericolo, in quanto l'accusato potrebbe mettere in piedi un piano di fuga, viste le numerose risorse a sua disposizione. Il padre del popolare servizio di cyberlock rimarrà quindi in custodia cautelare fino al 22 febbraio, mentre per i suoi soci non è da escludere il rilascio sotto il pagamento di una cauzione. Per Kim Dotcom non è da escludere la possibilità di estradizione negli Stati Uniti, consegnando così l'accusato alle autorità a stelle e strisce.

Quanto è interessante?
0