Meltdown e Spectre: Apple ha corretto le vulnerabilità da tempo su macOS

di

Continuano ad arrivare informazioni sulle gravi falle di sicurezza Meltdown e Spectre scoperte di recente da alcuni ricercatori e che mette a rischio milioni di dispositivi.

I vari sviluppatori si stanno muovendo per tappare le falla nel minor tempo possibile. Nella giornata di ieri si è mossa immediatamente Microsoft, che ha rilasciato una patch per Windows bollata come "urgente".

Oggi veniamo a conoscenza che Apple sarebbe stata tra le prime società ad essere corsa ai ripari, ben prima della pubblicazione del rapporto relativo alla falla.

Secondo quanto rivelato dallo sviluppatore Alex Ionescu, infatti, il gigante di Cupertino avrebbe incluso una correzione per la falla in macOS 10.13.2, che è stato rilasciato all'inizio di dicembre. Il tutto è stato anche confermato da AppleInsider, che citando altre fonti fa eco al rapporto di Ionescu ed afferma che la maggior parte del danno è già stato attenuato con l'ultimo minor update per il sistema operativo desktop.

Ricordiamo che, sempre nella giornata di ieri, Intel ha rilasciato una lunga dichiarazione in cui ha affermato che la falla di sicurezza non riguarderebbe solo i propri processori, in quanto anche quelli degli altri produttori soffrirebbero dello stesso problema.

Ciò che resta da capire, però, è quale impatto avranno gli aggiornamenti che i produttori provvederanno a rilasciare sulle prestazioni. Secondo molti i rallentamenti potrebbero addirittura toccare quota 30 per cento, ma almeno al momento Intel ha allontanato l'ipotesi.

FONTE: Cultofmac
Quanto è interessante?
3