Meltdown e Spectre: lo stato dei prodotti Google, patch in arrivo per Android

di
Google, come altri sviluppatori di software, ha inserito sul proprio sito web ufficiale una pagina per fare il punto sull'impatto registrato dalle falle Meltdown e Spectre sui propri prodotti.

Infrastruttura

L'infrastruttura che gestisce i prodotti Google (ad esempio, la ricerca, YouTube, la piattaforma pubblicitaria, Maps, Blogger ed altri servizi) ed i dati degli utenti sono protetti. E non è richiesta nessuna azione da parte dell'utente.

Android

Sulla piattaforma Android, lo sfruttamento delle falle si è dimostrato difficile sulla maggior parte dei dispositivi, ma Google rilascerà come un fix per tapparla. Arriveranno però anche altre correzioni da parte di Intel ed ARM.

Nella fattispecie, la patch del 5 Gennaio 2018 includerà molti fix che limiteranno gli attacchi contro tutte le varianti conosciute dei processori ARM.

I futuri aggiornamenti di sicurezza Android includeranno altri fix.

Gli utenti Nexus 5X, Nexus 6P, Pixel C, Pixel / XL, e Pixel 2 / XL. riceveranno prossimamente l'aggiornamento mensile di sicurezza, che necessiterà il riavvio del dispositivo.

Google App

L'infrastruttura che gestisce la G Suite (Gmail, Calendar, Drive, Docs ed altri servizi) è protetta

Chrome

Il 23 Gennaio Google rilascerà Chrome 64, la nuova versione del proprio browser che includerà una correzione per il grave bug di sicurezza.

Su iOS, Chrome utilizza WKWebView di Apple, che limita il JavaScript e l'esecuzione di codice. Mentre su Android è disponibile l'isolamento dei siti web, accessibile attraverso il comando chrome: // fags. Lo stesso vale anche su desktop.

Chrome OS

Le versioni precedenti alla 63 non sono patchate, mentre quelle successive si.

Quanto è interessante?
5