Memorie NAND flash: previsti nuovi cali ai prezzi nel 2019

Memorie NAND flash: previsti nuovi cali ai prezzi nel 2019
di

Nel corso del 2018, i prezzi delle memorie NAND Flash sono diminuiti del 50%, ma il trend a quanto pare sarebbe destinato a continuare anche nel prossimo anno. Il tutto grazie alla maggiore disponibilità sul mercato, che dovrebbe portare ad un calo del costo per i consumatori finali.

A pubblicare la previsione ci ha pensato Simon Chen, presidente di Adata Technology, uno dei produttori di moduli DRAM in Taiwan e di chip NAND flash, il quale ha affermato che nel corso del 2019 i prezzi potrebbero registrare un calo maggiore rispetto a quello registrato nell'anno che si sta per concludere.

Secondo alcune fonti del settore, attualmente sono presenti 6-7 produttori leader di memorie NAND a livello mondiale, che si stanno concentrando sullo sviluppo dei processi produttivi di nuova generazione. E' il caso di Samsung, Toshiba, Western Digital, Micron, Intel e SK Hynx, che hanno già rilasciato le rispettive tecnologie NAND 3D a 96 strati, che sono pronte per la produzione dei primi volumi nella prima metà del 2019, ad un ritmo di 50-100 mila unità al mese.

Anche Yangtze Memory Technology sta aumentando la capacità di produzione di memorie flash NAND, fino ad un massimo di 150.000 unità prodotte al mese.

Secondo gli analisti, l'eccesso di offerta potrebbe provocare un ulteriore calo dei prezzi, il che rappresenta senza dubbio un'ottima notizia per i consumatori finali.

Discorso diverso per le memorie DRAM, i cui costi dovrebbero restare stabili nel 2019 in quanto i principali produttori (Samsung, SK Hynx e Micron) riporteranno solo delle leggere espansioni a livello di capacità produttiva, nonostante l'aumento della domanda da parte del mercato dei data center, l'internet of things, sistemi di gioco e di guida.

FONTE: Digitimes
Quanto è interessante?
6

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it