Mercato criptovalute in rosso: Bitcoin in difficoltà, ma Cosmos tocca il massimo storico

Mercato criptovalute in rosso: Bitcoin in difficoltà, ma Cosmos tocca il massimo storico
di

Il mese di settembre è iniziato male per il mercato criptovalute: dopo un primo boom dato dall’”effetto El Salvador”, la maggior parte delle monete virtuali ha registrato forti perdite. Anche questa domenica di settembre mostra un trend negativo, tuttavia c’è una lieve ripresa rispetto a giusto undici giorni fa.

Dati di CoinDesk alla mano, nel momento in cui scriviamo questa notizia il Bitcoin viene scambiato a 47.689,56 Dollari, in calo dell’1,66% nelle ultime 24 ore ma in crescita di poco più di 2.000 Dollari rispetto all’8 settembre 2021, ultima volta in cui abbiamo avuto occasione di parlare della situazione del mercato. Tra le altre valute principali, Ethereum è salita appena da 3.331,03 Dollari a 3.356,98 Dollari, con un calo del 3,49% nelle ultime ventiquattro ore.

XRP o Ripple è invece relativamente stabile: tra alti e bassi negli ultimi 10 giorni, i punti di partenza e arrivo coincidono a 1,08 Dollari, sebbene la perdita giornaliera sia dell’1,48%. D’altro canto, Cardano è passato da 2,33 Dollari a 2,36 Dollari, con un calo dell’1,26% rispetto alla giornata precedente.

La situazione non sorride dunque anche a Dogecoin, criptovaluta che è scesa da 0,256160 Dollari a 0,237961 Dollari e non accenna segni di ripresa – anche se, come ben sappiamo, da un momento all’altro potrebbero registrarsi riprese improvvise. Infine, notiamo che pure il resto degli altcoin nella giornata odierna è in calo, eccetto per rare eccezioni come Cosmos che è cresciuta del 7,26% a 42,43 Dollari, giusto dopo avere toccato il massimo storico di 42,63 Dollari.

Nel frattempo, in Cina è aperta la “caccia ai miner” ancora in attività sebbene il mining di criptovalute nel paese sia illegale.

Quanto è interessante?
2