Mercato dei semiconduttori senza pace: in arrivo una nuova ondata di aumenti

Mercato dei semiconduttori senza pace: in arrivo una nuova ondata di aumenti
di

Il mercato dei semiconduttori non sembra trovare pace. Proprio quando sembra essere finito lo shortage dei chip, arrivano venti non positivi perchè il direttore finanziario di Showa Denko, Hideki Someiya, ha lasciato indendere che potrebbe essere in arrivo un’ondata di aumenti dei costi.

Parlando con Bloomberg, Somemiya ha affermato che la società ha già aumentato i prezzi di almeno una dozzina volte quest’anno, a causa dei problemi legati al Covid-19, l’aumento dei costi energetici ed altro. A questi fattori però se ne aggiunge un altro, perchè il CFO ha spiegato che “le attuali mosse del mercato ci impongono di chiedere il doppio dell’importo che avevamo calcolato in precedenza” a causa dei costi più elevati delle sostanze chimiche ed i gas.

Showa Denko, per chi non lo conoscesse, è una società chimica giapponese che rappresenta un pilastro per la produzione di semiconduttori in quanto le sue sostanze chimiche ed i gas sono vitali per i processi produttivi, motivo per cui qualsiasi aumento si ripercuote a pioggia su TSMC e gli altri attori che si occupano della fabbricazione di chip. L’azienda è uno dei principali fornitori di prodotti chimici e gas utilizzati dall’industria manifatturiera dei semiconduttori per la creazione di wafer in silicio.

Le dichiarazioni rappresentano un campanello d’allarme importante e potrebbe provocare ulteriori problemi ad un mercato già martoriato dallo shortage.

Quanto è interessante?
6