Mercato degli smartphone in Europa in crisi nera: non se ne vendevano così pochi da 9 anni

Mercato degli smartphone in Europa in crisi nera: non se ne vendevano così pochi da 9 anni
di

Il nuovo rapporto di Counterpoint Research certifica la crisi nera del mercato degli smartphone in Europa. Nel corso del primo trimestre del 2022, infatti, nel Vecchio Continente sono stati spediti solo 49 milioni di smartphone, il numero più basso dal Q1 2013.

Il principale produttore resta Samsung, con una quota di mercato del 35%, ma una crescita annua che fa segnare un -16%. Segue a ruota Apple, che rappresenta il 25% degli smartphone venduti in Europa nel Q1 2022, ma anche il colosso di Cupertino riporta un -6% in termini di crescita annua. Crollo per Xiaomi, la cui quota di mercato passa dal 19 al 14%, con un -36% di crescita annua.

Complessivamente, il mercato ha riportato una contrazione del 12% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Secondo Counterpoint, le ragioni che si celano dietro a questo calo sono tante: la carenza di componenti, i lockdown che hanno interessato la Cina, il deterioramento delle condizioni economiche ma anche l’inizio della guerra russo-ucraina.

Anche per il futuro, la situazione non sembra rosea ed il rapporto ricorda come molti paesi europei siano vicini alla recessione, ed è improbabile che la crisi tra Russia ed Ucraina si risolva a stretto giro di orologio. Nei prossimi trimestri quindi sono attese altre contrazioni. Centrale, negli ultimi trimestri dell’anno, potrebbe essere il lancio di iPhone 14

Quanto è interessante?
4
Mercato degli smartphone in Europa in crisi nera: non se ne vendevano così pochi da 9 anni