Il mercato dello streaming sta volando, in Italia cresce del 46%

Il mercato dello streaming sta volando, in Italia cresce del 46%
di

È boom del mercato dello streaming in Italia, le piattaforme on-demand stanno raggiungendo fette di popolazione sempre più ampie ed eterogenee. Nel mirino ci finisce l'egemonia della Pay TV tradizionale, che inizia a scricchiolare. Ecco cosa guardano gli italiani in streaming, e, soprattutto, come.

Nel 2018 il 19% della popolazione italiana con accesso ad internet ha usato almeno un servizio di Subscription Video on demand. A dircelo è Osservatorio Internet Media del Politecnico di Milano. Nel 2017 il dato si fermava ad appena il 7%. Un mercato sempre meno marginale, che non stra-convince solamente i giovanissimi (indubbiamente i primi sedotti da piattaforme come Netflix), ma che raggiunge sempre più fasce demografiche.

L'aumento in appena 12 mesi è notevole: il mercato dello streaming in Italia ha segnato un solido +46% rispetto all'anno precedente. Complessivamente, vale 177 milioni di euro.

Ma il dato interessante arriva quando si affianca la crescita dello streaming on-demand al mercato della Pay TV tradizionale (specie satellitare). Nel 2019, secondo le proiezioni dell'Osservatorio Internet Media, lo streaming potrebbe sorpassare Sky e soci.

Ora si guarda a banda ultralarga e 5G, che secondo i ricercatori potrebbero ampliare notevolmente la fruizione di contenuti in streaming.

L'osservatorio segnala anche l'avanzata degli italiani connessi al web via smartphone: oltre l'80% della popolazione con accesso ad internet si connette da mobile, con 41% di questi che usa esclusivamente smartphone e tablet (e non PC e laptop) per collegarsi ad internet.

FONTE: Ansa
Quanto è interessante?
4