Metà della materia ordinaria dell'universo manca, ma potrebbe essere stata trovata

Metà della materia ordinaria dell'universo manca, ma potrebbe essere stata trovata
di

Circa metà della massa della materia ordinaria, composta da particelle chiamate barioni, come protoni e neutroni, manca all'appello. Le osservazioni di luce emesse quando l'universo era giovane indicano che i barioni dovrebbero costituire circa il 5% di tutta la massa e l'energia del cosmo, ma di questa quantità, ne abbiamo "trovato" solo metà.

Gli scienziati hanno da tempo sospettato che la materia mancante si nasconda tra galassie, lungo filamenti di gas infilati tra ammassi di galassie in una vasta rete cosmica. "Ma non siamo stati in grado di rilevarlo molto bene, perché è molto, molto diffuso e non brilla brillantemente", afferma Jason Hessels, un astrofisico dell'Università di Amsterdam.

L'unico modo a nostra disposizione per fare l'inventario di tutti i barioni che si aggirano nello spazio intergalattico si basa su esplosioni misteriose di onde radio da altre galassie, probabilmente generate dall'attività di stelle di neutroni o buchi neri (queste vengono chiamati "lampi radio veloci", FRB).

Così, degli astrofisici hanno esaminato cinque esplosioni di questo tipo da cinque galassie, tutte rilevate dall'Australian Square Kilometer Array Pathfinder. Per ognuna, i ricercatori hanno confrontato i tempi di arrivo delle onde radio di frequenze diverse per calcolare il numero di barioni incontrati attraverso lo spazio intergalattico. Quindi, calcolando la distanza tra la galassia dove è stata osservata la FRB e la Via Lattea, il team di ricercatori è stata capace di calcolare la densità barionica lungo quel percorso.

La densità media della materia tra la Via Lattea e ciascuna delle cinque galassie ospiti FRB è risultata pari a circa un barione per metro cubo. Il materiale nella Via Lattea è circa 1 milione di volte più denso, rendendo la materia intergalattica "un mezzo molto sottile", afferma l'astrofisico J. Xavier Prochaska dell'Università della California. Ma tutto quel materiale sottile, preso insieme, è abbastanza per tenere conto di tutta la materia mancante dell'universo, portando così il conto della materia e dell'energia complessiva dell'universo fino a circa il 5%, affermano i ricercatori.

Lo studio è ancora inconsistente, ma con migliaia di FRB gli astronomi potrebbero iniziare a calcolare seriamente le lievi variazioni della densità barionica della Via Lattea.

Quanto è interessante?
2