Meta per la privacy: nuova stretta per i più giovani su Instagram e Facebook

Meta per la privacy: nuova stretta per i più giovani su Instagram e Facebook
di

Ormai lo sappiamo bene: la privacy, di questi tempi, è un argomento caldo. Dopo le accuse rivolte a Apple in seguito ad un rapporto sulla raccolta dati degli utenti, infatti, sono molte le società che pare vogliano rafforzare il livello di privacy delle proprie piattaforme. Un esempio? Meta, che ha annunciato l'introduzione di nuovi aggiornamenti.

Le novità riguarderanno i due social network di punta della società, ovvero Instagram e Facebook e saranno indirizzati al pubblico adolescente, una categoria nella quale rientrano tutti gli utenti che hanno meno di 18 anni (16 in alcuni Paesi).

In particolare, questi nuovi aggiornamenti sono stati pensati per aumentare il livello di privacy degli utenti ancora minorenni, proteggendoli così da eventuali rischi. A subire delle modifiche saranno le impostazioni riguardanti i profili che possono vedere i luoghi in cui si viene taggati o ci si tagga, quelli che possono accedere alle liste degli amici e, infine, quelli che possono interagire e lasciare commenti sotto ai post.

Inoltre, pare anche che Meta stia testando delle nuovi funzioni che bloccherebbero i messaggi destinati ad adolescenti provenienti da profili di utenti adulti a cui non sono collegati, innalzando ancora di più il livello di sicurezza dei propri account. Sicuramente una buona notizia, arrivata subito dopo l'avviso del CSIRT che sarebbe in corso una campagna per rubare gli account su Instagram.

FONTE: TechCrunch
Quanto è interessante?
1