Una meteora interstellare potrebbe aver colpito la Terra nel 2014

Una meteora interstellare potrebbe aver colpito la Terra nel 2014
di

La prima meteora interstellare conosciuta è stato un oggetto a forma di sigaro grande 400 metri chiamato Oumuamua, scoperto nel 2017. Oumuamua è stato infatti il primo oggetto interstellare ad essere rilevato, ciò non vuol dire che sia stato il primo in assoluto a mettere piede nel nostro sistema.

Avi Loeb, professore di astronomia presso l'Università di Harvard, ha osservato che oggetti interstellari più piccoli sarebbero più comuni, e che alcuni di loro si sarebbero già schiantati con la Terra in passato. Loeb e Amir Siraj, studente universitario presso l'Università di Harvard, hanno dichiarato di aver trovato una di queste meteore interstellari.

Gli scienziati hanno analizzato il catalogo degli eventi meteorologici del Center for Near-Earth Object Studies, concentrandosi sulle meteore più veloci, visto che un'alta velocità potrebbe suggerire che la meteora in questione non sia legata gravitazionalmente al Sole, e che quindi potrebbe provenire dall'esterno del sistema solare.

I ricercatori hanno trovato una meteora di circa 1 metro di larghezza l'8 Gennaio 2014 su un punto vicino all'isola Manus di Papua Nuova Guinea. La sua alta velocità di circa 216.000 km/h e la sua traiettoria hanno suggerito che provenisse dall'esterno del sistema solare.

Analizzando circa 30 anni di dati, gli scienziati, oltre alla meteora interstellare che hanno scoperto, hanno anche notato altre due oggetti che viaggiavano alla stessa velocità. Tuttavia, la coppia ha poi stabilito che l'orbita di una di queste meteore suggeriva che fosse legata al sole, mentre per la seconda restano diversi dubbi sulla sua provenienza.

In futuro, gli astronomi potrebbero voler istituire un sistema di allarme che allinei automaticamente i telescopi su meteore che viaggiano ad alta velocità per analizzare i loro detriti gassosi, "Così potremmo dedurre le composizioni di queste meteore interstellari", ha detto Loeb.

FONTE: space.com
Quanto è interessante?
7