Metroweb sceglie Enel, bocciata l'offerta Telecom

di

Come preannunciato qualche giorno fa, la Cassa Depositi e Prestiti ha scelto l'offerta di Enel per l'acquisizione di Metroweb e bocciato quella avanzata da Telecom Italia.

Il fornitore di energia elettrica ha messo sul piatto 814 milioni di Euro, lo stesso ipotizzato da TIM, ma un ruolo fondamentale lo hanno avuto le garanzie per gli investimenti sulla banda larga.
Inoltre, la compagnia guidata da Francesco Starace ha anche dato alla Cassa Depositi e Prestiti la possibilità di restare azionista del gruppo. Il consiglio di F2i, che detiene il 53,85% di Metroweb, ora dovrà deliberare l'operazione.
Intorno a Metroweb, Enel vorrebbe costruire il cuore del suo progetto finale: portare la banda larga in tutta Italia attraverso le proprie infrastrutture, e per la precisione i 20 milioni di contatori elettrici presenti in abitazioni, uffici ed aziende. Il piano è quello di installare le fibre ottiche direttamente negli armadietti, motivo per cui la compagnia ha creato un apposito ramo societario, Enel Open Fiber.
Sugli aspetti economici, Enel offrirà a F2i la possibilità di essere pagata con delle quote azionarie di Open Fiber, in modo tale che questa venga coinvolta nello sviluppo della rete a banda larga.

Quanto è interessante?
0