Micron a lavoro sulla seconda generazione di memorie 3D XPoint

di

Intel ha rivelato all'IDF 2015 di San Francisco una nuovissima tecnologia di memoria non volatile, che promette di essere parecchio più veloce e densa delle popolari NAND. Le 3D XPoint saranno utilizzate dal brand Octane, una serie di SSD a marchio Intel, ma sembra che Micron stia già lavorando alla seconda generazione di questa tech.

I primi dispositivi 3D XPoint arriveranno nel 2016, quindi non tra moltissimo. I recenti sviluppi sulle memorie sono un segno che questo mondo non muore mai, e Micron sta già progettando la prossima generazione di queste 3D NAND, con nome in codice New Memory B Gen 1.
Considerate le velocità annunciate per la prima generazione di queste memorie, pare che Micron si concentrerà soprattutto sul costruire sample a capacità incrementata, che senz'altro aiuterebbe la diffusione. Queste si pongono anche l'obiettivo di ridurre il gap di latenza fra le performance delle memorie non volatili e quello delle classiche RAM.
Le New Memory B Gen 1 arriveranno sul mercato probabilmente solo nel lontano 2018.

Quanto è interessante?
0
Micron a lavoro sulla seconda generazione di memorie 3D XPoint