Micron, prevista una nuova impennata nei prezzi delle memorie DRAM

Micron, prevista una nuova impennata nei prezzi delle memorie DRAM
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dopo aver previsto l'aumento generalizzato nei prezzi delle memorie a stato solido, Micron ha comunicato che presto anche le memorie DRAM potrebbero subire la stessa sorte, rendendo ufficialmente questo periodo storico il peggior momento per assemblare un sistema desktop a 360 gradi.

Complice un aumento della domanda superiore alle aspettative dovuto anche al lockdown e allo smart working, la pandemia ha senza dubbio fatto partire una serie di concause che hanno infine portato a questa situazione, in cui i colossi dell'industria dei semiconduttori hanno davvero provato a fare il possibile per soddisfare le richieste.

In questo contesto dunque, in cui le GPU latitano, le CPU iniziano a diventare introvabili e gli SSD salgono di prezzo, anche le memorie RAM potrebbero presto diventare un bene prezioso per la comunità, al punto da rendere davvero impossibile riuscire a progettare le proprie configurazioni senza dover scendere a compromessi.

Sanjav Mehrotra, CEO di Micron, durante la tradizionale call con gli investitori, ha annunciato che "L'attuale mercato delle memorie DRAM sta affrontando una severa carenza di rifornimenti, veicolata da una forte domanda e un limitato approvvigionamento, che porterà inevitabilmente a un rapido aumento dei prezzi delle memorie DRAM, che andrà a rinforzarsi nel corso dell'anno".

Per quanto la situazione possa sembrare difficile per gli assemblatori o futuri tali, AMD ha preannunciato che nelle prossime ore avverrà uno dei suoi cosiddetti drop di schede video sul sito ufficiale, in occasione del lancio della nuova versione Reference Midnight Black della Radeon RX 6800 XT.

FONTE: GURU3D
Quanto è interessante?
1