Questi microrobot ispirati agli insetti potrebbero essere usati per esplorare nuovi mondi

Questi microrobot ispirati agli insetti potrebbero essere usati per esplorare nuovi mondi
di

Esplorare pianeti lontani con i rover comporta innumerevoli sfide, per questo gli scienziati stanno cercando delle soluzioni alternative. Una di queste potrebbe essere offerta da microrobot ispirati agli insetti.

L'idea è venuta a Palak Bhushan, un dottorando presso l'Università della California. Il primo robot, ispirato alle api e ai moscerini della frutta, può volare sbattendo le ali e pesa solo un milligrammo. Il secondo, capace di saltare fino a 8 millimetri e 6 volte al minuto, pesa solo 75 milligrammi.

"Potrebbero essere usati per l'esplorazione interplanetaria", afferma Bhushan. Sulla superficie di pianeti, asteroidi e comete, "i microrobot hanno molto senso", aggiunge. Oltre ad atterrare in luoghi impossibili per i grandi rover, potrebbero essere inviati in flotte di 1.000 o addirittura 10.000 unità.

Uno dei luoghi ideali per il robot moscerino potrebbe essere Titano, la luna di Saturno, a causa della sua densa atmosfera. Mentre in luoghi senza atmosfera e con poca gravità, come satelliti e asteroidi, il robot "salterino" (in calce all'articolo) potrebbe essere l'ideale. Su Marte invece, sono utili entrambi.

Attualmente gli esperti stanno valutando tantissime opzioni per l'esplorazione dei mondi extraterrestri, come ad esempio l'uso di un mini elicottero per osservare da un nuovo punto di vista il Pianeta Rosso, installato recentemente sul rover Mars 2020. Altri stanno sviluppando rover capaci di essere inviati nel sottosuolo dei mondi alieni, attraverso caverne ed ex tubi lavici.

FONTE: space.com
Quanto è interessante?
5
Questi microrobot ispirati agli insetti potrebbero essere usati per esplorare nuovi mondi