Microsoft aggiorna il suo Windows Phone Recovery Tool per risolvere i brick dei Lumia

di

Microsoft aggiornerà il suo Windows Phone Recovery Tool per scongiurare i brick che hanno colpito alcuni device Lumia, come il Lumia 520. I problemi si verificano quando si tenta di tornare a Windows Phone 8.1 partendo dalla build di Windows 10. I dispositivi che non riesco ad effettuare con successo la procedura di downgrade, mostrano un logo Nokia in rosso oppure una schermata nera e non rispondono ai comandi. Microsoft, sebbene solo un ristretto numero di smartphone abbia lamentato il problema, ha detto che non c'è modo per gli utenti di verificare se il proprio telefono possa essere affetto dal bug.

Si è scoperto che alcuni dispositivi hanno difficoltà a gestire blocchi di dati troppo grandi, e la memoria interna ha dei problemi dovuti alla velocità troppo alta imposta in fase di scrittura. L’update quindi non avverrebbe correttamente, impedendo il caricamento del software. Per cercare di risolvere l’azienda americana ha aggiornato il suo Windows Phone Recovery Tool abbassando la dimensione dei blocchi di dati da 2 MB fino a 128kB e rallentando la velocità di scrittura da 8 MB/sec a 5 MB/sec. I test hanno mostrato risultati promettenti garantiti da questi cambiamenti. Microsoft ha anche detto che continuerà a indagare sul problema, ma ha anche aggiunto che non vi è alcuna garanzia che l'utilizzo di questa versione aggiornata dello strumento di recupero possa sbloccare un device già colpito da brick. L’update a Windows 10 rimarrà comunque non disponibile finché non si sarà completamente risolto il problema.

FONTE: Microsoft
Quanto è interessante?
0