Microsoft, il gruppo dietro al breach SolarWinds ha attaccato il Servizio Clienti

Microsoft, il gruppo dietro al breach SolarWinds ha attaccato il Servizio Clienti
di

In tempi non sospetti, un gruppo organizzato che risponde al nome di Nobelium ha sfruttato una falla di Orion SolarWinds per per attaccare numerose compagnie, fra cui la stessa Microsoft, mettendone in chiaro parte del codice sorgente.

Ebbene, il team che ha condotto il breach SolarWinds ha provato a sferrare un nuovo attacco contro il colosso di Redmond, apparentemente senza successo.

Secondo quanto rivelato dall'azienda, Nobelium ha provato a fare breccia all'interno degli strumenti dell'Assistenza Clienti Microsoft senza riuscirci veramente in nessuno dei target principali. A quanto pare infatti, solo tre degli obiettivi strategici di Nobelium sono stati compromessi, ma la compagnia non ha rivelato ulteriori dettagli in merito.

Microsoft ha però affermato che tali violazioni hanno permesso al gruppo di avere accesso alle informazioni di base di un piccolo cluster di utenti e proprio grazie a questi dati i malintenzionati hanno provato a condurre degli attacchi fortemente mirati.

La società ha dichiarato di essere riuscita a gestire la situazione per tempo, di aver risposto in maniera rapida e coordinata e di essere stata in grado di rimuovere l'accesso del gruppo prima che fosse troppo tardi. Ovviamente le entità coinvolte sono state notificate, anche gli obiettivi sui quali l'attacco non ha avuto successo.

Un periodo particolarmente movimentato per quanto concerne la sicurezza informatica. Di recente infatti, Acer e Fujifilm sono state vittima di attacchi ransomware.

FONTE: ENGADGET
Quanto è interessante?
3