Microsoft descrive le funzionalità di sicurezza di Internet Explorer 10

di

La società di sicurezza NSS Labs pubblicò, circa un mese fa, uno studio secondo il quale Internet Explorer 10 è in grado di bloccare la quasi totalità del malware che i malintenzionati tentando di installare sui pc delle vittime, precisamente il 99,96%. Il risultato ottenuto dal browser di Redmond è superiori a quello di Firefox e Chome, e il successo deriva dall’integrazione delle tecnologie SmartScreen e Application Reputation. L’azienda ha spiegato che la versione 10 del browser include altre feature per la protezione degli utenti Windows durante la navigazione internet, utilizzando diversi livelli di protezione, ed adottando una strategia di sicurezza multipla.

Il primo livello è rappresentato dal filtraggio degli indirizzi effettuato da SmartScreen e dalla reputazione della applicazioni e, a differenza di Chrome che avvisa gli utenti solo dopo aver effettuato il download di un software infetto, il software di Redmond analizza le pagine Web e blocca preliminarmente ogni tentativo di attacco tramite phishing o mail. Il secondo layer di protezione è fornito tramite il filtro XSS che impedisce ai siti web la sottrazione d'informazioni personali automaticamente; il terzo ed ultimo livello di protezione permette di bloccare gli attacchi destinati al sistema operativo ed effettuati sfruttando le note vulnerabilità buffer overflow. Il browser di Microsoft, con il passare degli anni, e imparando dagli errori commessi, continua a fare grossi passi in avanti, e i recenti report pubblicati da Secunia e Symantec dimostrano come Internet Explorer 10 sia un browser progettato per garantire la massima sicurezza agli utenti. 

Quanto è interessante?
0