Microsoft Edge ora dice addio al consumo eccessivo di RAM e CPU con questa feature

Microsoft Edge ora dice addio al consumo eccessivo di RAM e CPU con questa feature
di

Finalmente è ufficiale: le funzioni “Sleeping Tabs” e “Segment Heap” sono prossime al rilascio nella versione stabile di Microsoft Edge. Sebbene siano ancora in fase sperimentale in questo periodo, il colosso di Redmond ha confermato di aver aggiunto a Chromium Edge questa nuova funzionalità con l’obiettivo di lanciarla entro fine anno.

Come spiegato dai colleghi di Windows Latest, queste funzioni sono state infatti introdotte con Chromium 79 e ora stanno giungendo nel browser Edge con un meccanismo migliorato per ridurre il consumo di memoria RAM, CPU e batteria del PC.

Chiariamo però come funziona questa grande novità: dopo un certo periodo di tempo in cui non si usano le schede aperte in Microsoft Edge, la feature le “congelerà” per evitare di sfruttare inutilmente le risorse del sistema, per poi “scongelarle” nel momento in cui l’utente le riaprirà per utilizzarle. Secondo i dati ottenuti negli ultimi test, l’utilizzo della memoria di Windows 10 verrebbe ridotto del 32%, mentre quello della CPU del 37%, aumentando contemporaneamente la durata della batteria del laptop o notebook.

Va precisato che questo miglioramento delle prestazioni dipende anche e soprattutto da come l’utente configura Microsoft Edge e dal suo utilizzo, però i primi tester hanno inviato feedback positivi all’azienda di Redmond. Non manca poi un’eccezione integrata quando vengono riprodotti video e audio: in tali occasioni il browser non congelerà le schede in background ma permetterà di continuare la riproduzione di contenuti multimediali. Ciò accadrà anche quando lo schermo viene registrato.

Se volete testare con mano queste feature il prima possibile dovrete installare le build beta di Chromium Edge, altrimenti sarà necessario attendere ancora qualche settimana prima di vederla giungere ufficialmente nella versione stabile del browser Microsoft.

Tra le altre novità in arrivo si parla anche di Fluent Design: secondo le ultime dichiarazioni dell’azienda, infatti, Microsoft Edge riceverà in anticipo le più grandi novità di Windows attese per il rilascio nel 2021, tra cui la nuova interfaccia utente, a partire dalla prossima versione 88. Non mancano anche miglioramenti con l’interazione, lo scorrimento fluido e un’ottimizzazione specifica per dispositivi Surface.

Quanto è interessante?
2