Microsoft Edge consumerà meno CPU, RAM e batteria: ecco come

Microsoft Edge consumerà meno CPU, RAM e batteria: ecco come
di

Microsoft continua a puntare sul proprio browser Microsoft Edge, che con il passare del tempo si migliora ed abbraccia nuove funzionalità. Il colosso di Redmond ha annunciato una serie di modifiche che porteranno alla riduzione dei consumi in termini di risorse e di batteria.

Con un update disponibile per Edge Canary, ovvero il programma beta, la società americana ha aperto le porte ad una significativa serie di novità sui tre ambiti.

La prima si chiama "Sleeping Tabs" e come abbiamo avuto modo di riportare in passato, di fatto congelerà le schede non utilizzate portando ad un calo del consumo di memoria fino al 26% e della CPU fino al 29%.

La feature si aggiunge a "SegmentHeap", già utilizzata in Edge per tagliare fino al 27% il consumo di RAM.

Microsoft sottolinea che queste due novità, mixate, potrebbero tradursi in "eccellenti risparmi per la batteria su laptop e 2-in-1".

La versione 87 di Canary inoltre porta anche delle modifiche e miglioramenti alla gestione delle risorse delle schede ed in generale delle risorse, per la contentezza degli utenti che sicuramente apprezzeranno.

Di recente, però, Microsoft ha anche confermato di essere al lavoro su altre aree per rendere Chromium ancora più veloce ed incrementare le prestazioni.

Nel frattempo, è stato confermato l'arrivo di Microsoft Edge su Linux.

Quanto è interessante?
5