Microsoft Edge, un nuovo noioso bug impedisce di chiudere il browser

Microsoft Edge, un nuovo noioso bug impedisce di chiudere il browser
di

L’aggiornamento alla versione 89 per Microsoft Edge ha portato diverse grandi novità, tra cui non solo le Sleeping Tabs per ridurre il consumo eccessivo di RAM e CPU ma anche lo Startup Boost per velocizzare i tempi di caricamento del browser. Recentemente, però, quest’ultima feature ha causato non pochi problemi agli utenti.

Secondo quanto riportato anche dai colleghi di Windows Latest, infatti, dopo l’abilitazione in via definitiva di questa funzionalità Microsoft si è vista costretta a sospenderne il funzionamento nel giro di poche ore in quanto gli utenti hanno iniziato a segnalare disguidi sia con le performance complessive del browser Edge, sia con bug come il riavvio automatico dell’applicazione nel momento in cui si la si chiudeva, anche se si provava a chiudere il processo intero da Task Manager.

Tra le segnalazioni, in particolare citiamo: “Ho trovato più istanze di Edge in esecuzione in background e quando ho disattivato Startup Boost, tutto è tornato alla normalità. Non ho notato alcuna differenza nelle prestazioni quando questa funzione è stata abilitata / disabilitata. Solo che ha avuto un impatto sulla mia CPU che ha causato un terribile ritardo nei miei giochi”, al quale un altro utente ancora ha segnalato che Microsoft Edge risulta terminabile solamente tramite Opzioni > Chiudi Microsoft Edge.

A questi post sul forum del colosso di Redmond, la stessa azienda ha risposto rendendo noto a tutti che in attesa di un fix definitivo la funzione Startup Boost è stata disabilitata temporaneamente lato server. Sarà necessario, dunque, attendere qualche giorno prima di poter tornare a sfruttare queste migliorie come si deve.

Per quanto riguarda Windows 10, invece, Microsoft ha rilasciato nuovamente l’aggiornamento per risolvere i noiosi problemi con le stampanti, dopo che anche i primi fix avevano causato ulteriori problemi.

Quanto è interessante?
2